navLeft On line Poker 777 - il portale di poker sempre aggiornato chips navRight



Domenica 24 March 2019 

Archivio poker on line

La tappa dell’European Poker Tour che si tiene in una Praga innevata nel lussuoso Hilton Hotel è partita ieri. L’evento prenatalizio comprende oltre il Main Event dal buy-in di 5.300€, un torneo Bounty dal buy-in di 430€ e un evento Heads-up dal buy-in di 3.200€ che inizieranno entrambi giovedì 16 dicembre, mentre il Ladies Event si svolgerà il 17 dicembre. Il Main Event prevede livelli di sessanta minuti per il day 1 e di settantacinque minuti a partire dal day 2. La tappa praghese dell’EPT è segnata dalla vittoria del giocatore di poker italiano Salvatore Bonavena due anni fa. È stato il primo italiano a vincere una tappa di questo prestigioso circuito. L’anno scorso l’Italia ha di nuovo fatto una bella figura con il sesto posto di Luca Pagano per un premio di 100.000€. Era stato il giocatore locale Jan Skampa ad aggiudicarsi il premio premio di 682.000€ battendo nell’heads-up finale l’israeliano Eyal Avitan.

Si è conclusa ieri la settima tappa dell’Italian Poker Tour per la terza volta nel Casinò Municipale della città dei fiori. Nel day 2 e nel day 3 Giovanni Maresca era stato chipleader, seguiti da Alioscia Oliva e Riccardo Lacchinelli. Lo sfortunato bubble man del tavolo finale è stato Thomas Scordo, eliminato nella prima mano da Giovanni Maresca. Sono giunti al tavolo finale sei italiani, un finlandese e uno svedese. Segue qua sotto il chipcount degli otto finalisti:

Alle ore 3.15 del mattino, ora locale, è stato il giocatore pro di origini iraniane Antonio “The Magician” Esfandiari a conquistare il WPT Five Diamond World Poker Classic 2010 tenutosi al Casinò Bellagio di Las Vegas. È il suo secondo titolo nel World Poker Tour; ha vinto il primo titolo nel 2004. Erano 438 i giocatori iscritti ai nastri di partenza dell’evento generando una bella prima moneta di 870.124$. Nell’heads-up finale, Esfandiari ha battuto l’americano Andrew “good2cu” Robl, noto giocatore di poker online nella variante cash game. Vanessa “Lady Maverick” Rousso ha chiuso il torneo al terzo posto, alla 123esima mano, mentre era arrivata chipleader al tavolo finale con uno grande stack:

Ieri alle ore 14 nel Casinò Municipale è partita la terza tappa sanremese della seconda stagione dell’Italian Poker Tour. Sono arrivati in centoquaranta i giocatori di poker pronti a darsi battaglia per il titolo di questo prestigioso circuito pokeristico nazionale. La maggior parte dei players sono italiani. Tra i grandi, possiamo citare Fabrizio Baldassarri (runner up del main event delle WSOPE), Daniele Amatruda, Vito Barone (noto giocatore di poker online), Andrea Benelli, Sergio Castelluccio, Alessandro De Michele, Giuseppe Diep, Max Pescatori, Daniele Mazzia, Aliosca Oliva (il vincitore del People’s Poker Tour di Nova Gorica), Marco della Tommasina, Mustapha Kanit, Filippo Bisciglia. Fin dalla prima mano è uscito un giocatore: il francese Sami Jaoui. Paolo Vircilio invece ha fatto un’ottima partenza. Al terzo livello dieci giocatori erano stati eliminati. Aliscia Oliva, Max Pescatori e Filippo Bisciglia sono tra quelli che hanno giocato molto bene ieri.

Il prestigioso circuito dell’Italian Poker Tour è tornato per la terza volta quest’anno nella città dei fiori, a Sanremo. Ad agosto aveva vinto Sergio Castelluccio, ad ottobre, la seconda tappa sanremese è stata vinta da Alessandro Minasi. L’altro ieri si è concluso il Mini IPT con la vittoria di Flavio Giuliano (si veda nelle notizie Poker, “Mini IPT Sanremo 2010: vince Flavio Giuliano”, mercoledì 8 dicembre). Oggi alle ore 14 nel casinò di Sanremo inizia l’attesissimo main event da 2000+200€ di buy-in. La struttura della gara prevede uno stack di 20,000 chips e livelli di sessanta minuti per il primo giorno e di settantacinque minuti per i giorni successivi. I migliori giocatori di poker italiani sono pronti a darsi battaglia per il titolo della settima tappa della seconda stagione dell’IPT e un montepremi che si annuncia richissimo. Domani, il day 1B si giocherà a partire delle ore 14, come il day 2 sabato e il day 3 domenica.

Venerdì 3 dicembre erano 438 i giocatori iscritti al Main Event del World Poker Tour Five Diamond Poker Classic 2010 ad aver pagato un buy-in da 10.000+300$ generando un ricco montepremi da 4.248.600$. La prima moneta sale a 870.124$. Ieri erano rimasti solo in sei per il tavolo finale iniziato alle ore 16, ora locale (l’una del mattino in Italia), al prestigioso casinò Bellagio di Las Vegas. Freddy Deeb, Sorel Mizzi, Doyle Brunson e Marco Traniello sono alcuni degli ultimi giocatori eliminati prima che si formasse il tavolo finale. Alla conclusione del day 5 era chipleader la bella giocatrice americana Vanessa Rousso che aveva in mano uno stack di 5,8 milioni di chips. Aveva un vantaggio di oltre 2.6 milioni sul giocatore al secondo posto del chipcount. È stata la prima volta che Vanessa Rousso arriva a un tavolo finale del WPT. Una bella impresa per la giocatrice di poker che ha eliminato sei dei nove giocatori usciti nel corso della quinta giornata: Danny Fuhs (15° per 42.231$), Amit Makhija (13° per 42.231$), Chris DeMaci (12° per 42.231$), Luis Velador (11° per 42.231$), Sorel Mizzi (9° per 59.123$) e Andrew Lichtenberger (8° per 67.570$). Inoltre in una mano difficile ma giocata perfettamente, ha fatto perdere la chipleader a Antonio “The Magician” Esfandiari. Secondo nel chipcount all’avvio della finale c’era, dopo tre giorni in testa, Antonio Esfandiari. Gli altri finalisti erano John Racener (il runner up del main event delle WSOP 2010 per 5,5 milioni di dollari), Andrew Robl il giocatore di cash game high stakes, Ted Lawson e Kirk Morrison (famoso per aver vinto 2 milioni di dollari quando arrivò secondo al WPT Championship nel 2007). Al momento in cui scriviamo, è appena cominciato l’heads-up finale tra Andrew Robl (9.500.000 chips) e Antonio Esfandiari (8.155.000 chips). Vanessa Rousso ha chiuso al terzo posto.

Si è conclusa ieri la terza tappa del Mini Italian Poker Tour a Sanremo con la vittoria del giocatore italiano Flavio Giuliano. Innovazioni di questa edizione: un singolo Day 1 e un buy-in meno elevato da 360+40€. Il gioco era strutturato con livelli da 60 minuti il primo giorno e da 75 minuti i giorni successivi con uno stack di partenza da 15.000 chips. La prima giornata 289 giocatori si sono dati battaglia e solo 101 sono sopravvissuti a fine giornata. A inizio day 3 erano solo 24 giocatori, e nei primi due livelli, ben 10 players sono stati eliminati. Andrea Ferrari e Elsy Mcouden d’Amore erano allora ai primi posti del chipcount. Alla conclusione del Day 3, il francese Florian Becker Bertrand era chipleader con 904.000 chips. Questo era il chipcount prima del tavolo finale:

La quarta e ultima tappa del people’s Poker Tour che si è appena conclusa al Casinò Perla di Nova Gorica è stata davvero un bel successo. L’evento ha superato tutte le previsioni ed è entrato a tutti gli effetti nel grande circuito europeo. I trecentootto giocatori di poker iscritti hanno pagato un buy-in da €1.650 e si sono contesi un montepremi di 462.000€. La prima moneta saliva a 113.190€, la seconda a 69.3000€ e la terza a 46.200€. Le quaranta prime posizioni sono state premiate. Il field dei players è stato composto da alcuni giocatori famosi di grande talento, come Salvatore Bonavena, Irene Baroni, Alessandro Speranza, Massimo Di Cicco, Andrea Benelli, Corrado Montagna e Francesco De Vivo. Di grande rilievo è stato anche l’heads-up finale tra Aliosca Oliva, il vincitore, e Gianni Giaroni che hanno regalato al pubblico entusiasto una battaglia spettacolare. Un’altro dato a conferma che questo torneo è un successo è stata la copertura mediatica di Italia1 (che ha dedicato tre programmi di Poker1mania all’evento), di Odeon TV e di People’s TV. Si è svolta una sfida a otto, un super tavolo finale, al quale ha partecipato il commentatore televisivo di poker Ciccio Valenti, eliminato in penultima posizione. È stato Vito Erasmo Labarile a vincere questo super sit.

Il prossimo appuntamento di poker live è il grande torneo che si tiene nella splendida cornice di Sharm el Sheik dal 12 al 18 dicembre. Il programma di questa settimana di poker comprende otto eventi diversi. Il torneo principale è ovviamente il Main Event da 1.100€ di buy-in. Alla data del 14 dicembre ci sarà una novità con il torneo di Texas Hold’em no limit 6-max da 550€ di buy-in, che avrà uno stack iniziale da 12.000 chips e trenta livelli di gioco. Inoltre sono stati organizzati un torneo di poker “VIP Event” da 3,300€ di buy-in e un “Knock Out Event” da 550€ di buy-in. E ci sarà anche un torneo turbo rebuy da 75€, e soprattutto l’imperdibile nuova puntata della sfida Italia-Russia, il torneo a squadre vinto dagli azzurri nell’ultima edizione. Per chi vuole lasciarsi alle spalle il rigoroso inverno italiano, questo evento è un’ottima ragione per viaggiare. Non dimenticare il costume da bagno; dopo le lungue sessioni di gioco, sarebbe un peccato non tuffarsi nell’acqua limpida di questa location incantevole. In nessun altro posto, un torneo di poker offre nello stesso modo gioco, mare, divertimento e relax.

A novembre gli italiani hanno puntato di meno sui tavoli virtuali: 245,7 milioni di euro contro i 253,9 puntati nel mese di ottobre. Si è dunque interrotto il trend positivo che aveva segnato i mesi passati, ma rispetto a novembre 2009, si è registrata una crescita di 1,65%. Le giocate sono scese del 3,2% rispetto al mese scorso. Le cifre comunque sono sempre positive. In effetti se si tiene conto della differenza di giorni utili tra i due mesi, la giocata media giornaliera, a parità di giorni, è rimasta stabile. Gli italiani hanno giocato 8,2 milioni di euro sia a ottobre sia a novembre. I giorni in meno di raccolto hanno avuto un peso negativo sui bilanci mensili delle maggioranze delle poker rooms, anche se quelle più grandi hanno registrato un saldo positivo nel mese appena trascorso. Finora quest’anno il poker online ha raccolto 2,79 miliardi di euro; una bella cifra per undici mesi di attività. Nel 2009, erano stati incassati 2,06 miliardi. Il leggero calo di novembre ha poca influenza su un trend annuale molto positivo. Il mercato registra una forte crescita di 35,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Si aspettano delle cifre ancore più alte per il 2011; oltre 3 miliardi di euro, tantopiù che il lancio del poker cash game provocherà molto probabilmete un nuovo boom economico nel settore.

Ormai siamo giunti al fredissimo mese di dicembre, segnato dalle festività natalizie ma anche da numerosi tornei di poker riscalderanno gli amanti di poker. Questo mese è infatti ricco di grandi eventi da non perdere, sia al livello nazionale, sia al livello internazionale. Oltreoceano, al Bellagio di Las Vegas, è già in corso il prestigioso Five Diamond World Poker Classic. In Italia a Sanremo tornerà l’Italian Poker Tour con la settima tappa dal 9 al 13 dicembre. Il Mini IPT si terrà dal 4 al 7 dicembre. Dal 13 al 18 dicembre, si partirà a Praga per una tappa dell’European Poker Tour, dove due anni fa il giocatore Salvatore Bonavena è stato il primo e finora unico italiano ad aver vinto in questo circuito. Il Christmas Poker Event, organizzato dalla Shark&Tiger, avrà luogo al Perla Casinò di Nova Gorica dal 16 al 19 dicembre. Dal 27 al 29 dicembre, sarà la volta della Snai Poker Cup al Casinò Municipale di Campione d’Italia. La curiosità del mese è senza dubbio l’European Masters of Poker che farà un’escursione in crociera sulle coste del Messico!

Ormai, a quanto pare, mancherebbe solo la pubblicazione sulle pagine della Gazzetta Ufficiale del decretto attuativo dell’AAMS per rendere la cosa effettiva: poker cash e giochi da casinò online arriveranno molto probabilmente sulle piattaforme di poker online it. Lo scontro legale era nato quando era stato previsto, in favore dell'emergenza in Abruzzo, l'introduzione del cash, dell'innalzamento dei buy-in a €250 e dei giochi da casinò online. Microgame aveva immediatamente contestato “ad AAMS l’inserimento di alcune modifiche al testo già notificato alla Commissione Europea nell’Agosto del 2009”. In un primo tempo l’udienza era stata rimandata per l’assenza di un relatore, e infine l’altro ieri, martedì 30 novembre, il Tribunale amministrativo del Lazio ha definito “improcedibile” il ricorso presentato da Microgame contro il decreto preparato dai Monopoli sulla regolamentazione del cash game e dei casinò online. Il TAR non ritiene necessario esaminare il decreto contestato da parte di Microgame.

Senza sorpresa il giocatore di poker Sebastian Homann ha vinto il World Poker Tour di Marrakech tenutosi nel Casino de Marrakeh dal 27 al 30 novembre, con un buy-in da €5,000 pagato dai 222 giocatori iscritti a questo evento (mentre erano 416 l’anno scorso). Ieri al tavolo finale il tedesco ha confermato la sua superiorità sui suoi avversari, cinque francesi, lo svedese Johan Williamsson, e i due connazionali del vincitore Dominik Nitsche e Felix Oberauer. Patrick Muleta è stato il primo giocatore eliminato da Felix Oberauer, seguito da Julien Labussière eliminato da Homann. In seguito Homann ha incrementato il suo stack, e nel giro di dieci minuti ha eliminato Johan Williamsson e Dominik Nitsche. A questo punto, Homann aveva in mano i tre quarti dei chips del tavolo con uno stack di quasi cinque milioni. Il secondo ne aveva solo 700.000. Guillaume de La Gorce è uscito al quinto posto, seguito da Oberauer al quarto posto eliminato da Homann stesso. Sebastien Compte ha chiuso al terzo posto eliminato dal runner up Guillaume Cescut. Il giocatore francese, nonostante abbia preso la leaderchip, anche se di breve durata, non è riuscito ad avere la meglio sull’inarrestabile giocatore tedesco. Homann ha fatto una prestazione perfetta, essendo stato nel top 3 fin dall’inizio del torneo. Si porta a casa la prima moneta di €244,508.

Si è appena conclusa l’ultima e sesta tappa del Campionato Nazionale Poker Club 2010 che si è tenuta nel Casinò Comunale di Campione d’Italia organizzata da Italian Rounders. È stato Christian Petrullo, player live e online con il nickname Crisi83831 ad avere la meglio sui 141 giocatori iscritti al Main Event con un buy-in da 1.100€. Petrullo ha dimostrato un gioco agressivo di buona qualità durante i quattro giorni dell’evento. Con il titolo, il ventisettenne originario della provincia di Milano, si è anche aggiudicato il primo premio di 40.000 CHF. Petrullo ha battuto Simone Pergolotti in in un teso heads-up con vari capovolgimenti nel chip count. Alla fine Petrullo ha trovato una coppia di 2 contro A8 di Pegolotto che ha ottenuto un colore di fiori al river, ma Petrullo aveva in mano un full house di 2 e 4 che gli dato la vittoria. Paolo Gobetti ha chiuso al terzo posto, eliminato da Pegolotti. Al quarto posto, troviamo Leonardo Romeo, il chipleader ad inizio giornata. Carlo “Gubbio60” Braccini ha chiuso in quinta posizione, un bel risultante per un giocatore che non ha corso alcun rischio durante tutto il torneo. Al sesto posto è arrivato Omar Ramadan, la sorpresa del tavolo finale. Il settimo posto va a Tiziano Pescia e l’ottavo posto a Simone Totis, il quale ha giocato solo la prima mano della finale, per via del suo short stack.

Dal 27 al 30 novembre si svolge la tappa del WPT presso il leggendario Casino de Marrakech, il primo casinò ad essere stato aperto in Marocco nel 1952. Rinnovato nel 2003, il Casino de Marrakech è noto per i suoi tornei di Poker High Stakes. Sabato scorso, al Day 1A centotrentasette giocatori, dopo aver pagato il buy-in di €4.250 + €750 del Main Event, si sono dati battaglia. Solo cinquantuno di loro sono riusciti a superare questa prima giornata e a qualificarsi per il Day 2. Il tedesco Sebastian Homann è stato il chipleader con 327.900 chips, seguito dal francese Nicolas Levi con uno stack da 287.000 chips. Antoine Saout, il terzo classificato del Main Event delle World Series of Poker 2008 è stato tra i primi eliminati. Pierre Canali, Guillaume Darcourt (vincitore del WPT Bucarest), Marc Inizan e Alexandre Gomes sono usciti nel corso della giornata. Andrei One, Martial Blagenwitsch, Paul Pirestrigo, Surinder Sunar, Manuel Bevand, Bruno Lopes erano invece tra i superstiti del Day 1A. Il giorno seguente, ottantacinque giocatori si sono seduti ai tavoli del Casino de Marrakech con lo scopo di raggiungere i cinquantuno sopravvissuti del Day 1A. Tra di loro c’erano i bigs David Benyamine, Bertrand "Elky" Grospellier e Liz Lieu; tutt’e tre sono stati eliminati. Guillaume de la Gorce, Davidi Kitai, Roger Hairabedian e John Eames sono stati più fortunati e sono rimasti in gara. Dopo undici livelli solo trentuno giocatori si sono qualificati per il Day 2. Il chipleader del Day 1B è stato Johan Williamson con 192.500 chips. Oggi alle ore 14, cinquantadue giocatori di poker si contenderanno il titolo del WPT di Marrakech.

Dopo cinque giornate di gara lo svedese Kent Lundmark si è aggiudicato la prima moneta di €825.000 del Main Event dell’EPT di Barcellona dopo aver avuto la meglio sullo spagnolo Jesus Cortes Lizano. Il tavolo finale comprendeva otto finalisti provenienti da otto nazioni diverse. Il trentenne salentino di Galatina Francesco Notaro, l’unico italiano del tavolo finale, è stato il primo giocatore eliminato dopo solo venti minuti di gioco. Notaro veva una mano molto forte A♠K♦ mentre Lizano aveva A♣Q♠ ma il Q♦ del river ha infranto il sogno del nostro connazionale. Un ottavo posto poco sorprendente dato il suo short stack iniziale, nonostante fosse riuscito immediatamente a raddoppiare le proprie chips andando all-in con K♦Q♥ e floppando la coppia di 6 di Pantaleo. Notaro, che si era qualificato online con pochi euro, si porta a casa un premio da €70.000. Skodatis, Stang, Pantaleo e De Vries l’hanno seguito alla cassa mentre la finale si faceva sempre più emozionante. Lo scontro dei tre ultimi finalisti, Puchkov, Lizano e Lundmark, è durato quasi due ore. Puchkov, nonostante una coppia di kings rossi, è stato eliminato dallo svedese che aveva in mano 7♠6♠. Il flop aveva dato 3♠J♠7♣. Il 10♦ del turn permetteva a Puchkov di restare in vantaggio ma il K♠ del river a dato il colore e il piatto a Lundmark. Esso ha iniziato l’heads-up con 12.405.000 chips contro i 10.550.00 chips dello spagnolo. Lundmark ha chiuso la finale con la mano A♥Q♥ mentre Lizano aveva K♠J♦. Il bord ha dato 9♦9♣7♠5♠A♠ permettendo allo svedese di vincere tutte le chips in gioco e il titolo.

Con un field di solo 222 giocatori, il successo del WPT di Marrakech è mitigato ma il gioco è di alta qualità e l’atmosfera di questo torneo di poker è davvero elettrizzante. Sono ventisette le posizioni che andranno a premio. Ieri, lunedì 29 novembre, si è giocato il Day 2. Il tedesco Sebastian Homann era il chipleader con 327.000 chips, seguito dal francese Nicolas Levi con 278.000 chips. Alana Pariente, Alexia Portal, Valentin Messina, Julien Leonard, Davidi Kitai et Petre Ionescu sono stati tra i primi giocatori eliminati. Al diciassettesimo livello, erano solo trentasei giocatori ancora in gara, e ventotto alla pausa cena. È stato Viktor Gerasymenko lo sfortunato Bubble Man. Dopodiché i giocatori francesi sono caduti sotto i ripetuti colpi dei tedeschi Dominik Nitsche e Sebastian Homann. Nicolas Levi chiude nel diciottesimo posto e Bruno “Kool Shen” Lopes nel quindicesimo posto.

Il giornalista della Gazzetta dello Sport Fabio Bianchi si è aggiudicato il titolo del Poker Grand Prix di novembre e la prima moneta di €50.000 dopo aver battutto nell’heads-up Cristiano “Crisbus” Guerra. Si trattava della settima tappa del Torneo Masters del Poker Grand Prix e l’ultima tappa prima del Gran Final di gennaio. Il buy-in era di €1.650 e un field di centodiciotto giocatori di poker hanno partecipato all’evento tenutosi a Saint Vincent nel Teatro del Grand Hotel Billia. Erano diciotto le posizioni andate a premio. È stato Massimo “Maxshark” Mosele ad essere lo sfortunato bubble man. Lontani dai premi, troviamo Daniele Mazzia, Carla Solinas, Alessandro Minasi, Andrea Bulgari, Jackson Cyrus Genovesi, Massimiliano Pescatori, Gianluca Speranza, Luca Falaschi, Tommaso Briotti, Alessandro Speranza. Il tavolo finale era composto da otto giocatori tra i quali Mauro Stivoli era il chipleader. Era il primo Final Table di Fabio Bianchi.

 
Top Rooms
NetBet Poker
5€ gratuity
PKR
500€ gratifica
Party Poker
50€ gratifica

Copyright © 2019   POKER 777   Tutti i diritti riservati.